DATI NORDICI: L’ATTUALE CLIENTE DEL BITCOIN MINING AMPLIA IL VOLUME DEI CONTRATTI DI OLTRE 200 MW

Questi sono giorni movimentati per gli amanti dei Bitcoin. E non solo quelli che si sono aggrappati ai loro Bitcoin durante i tempi bui vengono premiati. Anche l’industria mineraria Bitcoin è in pieno boom.

Il gigante nascosto è il tedesco Northern Data (quotato alla borsa tedesca; XETRA: NB2; ISIN: DE000A0SMU87), un fornitore leader di soluzioni di calcolo ad alte prestazioni (HPC). Northern Data offre una soluzione completa per i Bitcoin Miners, dall’acquisto di hardware alle operazioni del centro dati.

Oggi, l’azienda ha annunciato l’estensione di un contratto con un volume di chip ASIC del valore di 100 milioni di dollari. Il cliente esistente si è avvalso di un’opzione di estensione, che ha ottenuto alla fine dell’anno. Il volume dell’ordine di 100 milioni di dollari USA di chip ASIC corrisponde a una capacità aggiuntiva di oltre 200 MW, che sarà assegnata, tra l’altro, alle ultime cinque nuove sedi dei data center scandinavi e canadesi di Northern Data.

OPERAZIONI DI ESTRAZIONE DI BITCOIN DA 1 GIGAWATT

In totale, Northern Data ora dovrebbe presto avere quasi 1 GW Bitcoin in attività per un gruppo diversificato di clienti come i conglomerati giapponesi SBI e GMO e il gigante Blockchain Block.one. Questo dovrebbe rendere il cluster di Northern Data la più grande operazione mineraria Bitcoin del mondo.

Mentre Northern Data è protetta dalla volatilità dei prezzi Bitcoin da una tassa di base con i suoi clienti minerari, la società beneficia anche di una componente di remunerazione basata sulla performance oltre alla tassa di base. In una dichiarazione rilasciata questa mattina, il CEO Aroosh Thillainathan sottolinea che questo ulteriore fattore di reddito non è ancora incluso nelle previsioni della società per il 2021 e quindi rappresenta un ulteriore significativo potenziale di crescita. Già a metà dicembre l’azienda aveva previsto per l’esercizio 2021, appena iniziato, ricavi da 350 a 400 milioni di euro con un EBITDA da 100 a 125 milioni di euro.

OTTO ANNI DI ESPERIENZA

Northern Data attribuisce la sua leadership di mercato ai suoi otto anni di esperienza nel campo delle infrastrutture per applicazioni HPC come il bitcoin mining. In questi anni, Northern Data ha sviluppato molte tecnologie proprietarie, tra cui un innovativo sistema di raffreddamento ad aria sviluppato internamente, nonché l’intelligenza artificiale per il controllo e l’ottimizzazione del funzionamento dell’hardware HPC.

LO STOCK HA UN NOTEVOLE POTENZIALE DI CRESCITA

Secondo gli analisti, il titolo offre molti vantaggi: La maggior parte delle aziende paragonabili sono valutate circa 20-30 volte l’EBITDA. Da questo punto di vista, il titolo può facilmente raddoppiare e aumentare, con il Northern appena valutato a circa 10 volte l’EBITDA 2021e – sulla base della guida conservatrice, che molto probabilmente sarà presto aumentato. La banca d’investimento tedesca Hauck & Aufhaeuser ha fissato un obiettivo di prezzo a breve termine di 120 euro per azione, la banca d’investimento statunitense Stifel di 90 euro per azione.